pranzo-domenica
Il pranzo della domenica – QUATTRO CHEF E UN MARINAIO:
4-chef-muretto

Per la prima volta assoluta nell’esclusiva cornice della passeggiata del Marinaio, in onore della tradizione del pranzo della domenica, quattro chef del territorio propongono  un menu a base di palamita e altro pesce azzurro in abbinamento ai fiori eduli, secondo il tema PALAMITA IN FIORE, in una jam session culinaria  che offre  un esempio di sinergia nella promozione e valorizzazione delle risorse comuni di mare e di terra della nostra Costa

Gli chef:

Ivano Lovisetto – Il Baccanale di Piombino

Nell’ intimo ed accogliente locale, ospitato in un palazzo seicentesco del centro storico di Piombino, Ivano inizia la sua avventura nel dicembre del 2007 con la moglie Daniela. Trevigiano di nascita, toscano d’adozione per amore della moglie piombinese, che lo aiuta in cucina, coniuga abilmente la tradizione toscana, sia di terra che di mare, con evidenti accenni nordici in omaggio alla sua regione d’origine, in una cucina caratterizzata da semplicità e piacevolezza secondo la sua filosofia di “artigiano” del gusto. Particolare risalto viene dato al pescato locale, soprattutto pesce azzurro ma il suo menu contempla anche importanti piatti di carne e cacciagione con verdure di stagione e del territorio per onorare la grande tradizione maremmana.

Fabrizio Caponi,  I’ Ciocio, Osteria di Suvereto

Conosciuto da tutti come I’Ciocio, dal soprannome che in fiorentino significa “persona bonaria, di compagnia” per il suo carattere gioviale e generoso, Fabrizio Caponi, originario di Montevarchi, sbarca a Suvereto nel 2001 e da subito si impone per il suo impegno nel valorizzare i prodotti del territorio di coltura biologica proponendo una cucina di gusto ma leggera e naturale grazie alle tecnologie moderne. I parametri bio ed ecosostenibili sono applicati anche alla propria azienda agricola a cui sarà affiancato presto un mulino, così come agli interni del suo locale, fatti e arredati esclusivamente con materiali naturali.

Mirko Rossi – Il Doretto di Cecina

Dal carattere schietto, frizzante e vulcanico, tipicamente toscano, grazie alle ricette della nonna Iva che lo hanno coccolato, Mirko si appassiona presto alla cucina e dopo anni di studio e formazione in locali di tutta Europa, dal 2002 allieta il palato dei clienti del suo Doretto a Cecina proponendo piatti di mare e di terra che trasudano personalità e carattere. La sua cucina è fedele ai sapori dell’infanzia e della tradizione, declinati con un estro creativo che trae ispirazione ovunque ma che asseconda essenzialmente la stagionalità dei prodotti del territorio.

Deborah Corsi, La perla del mare di San Vincenzo

Nella sua cucina “fronte mare”, sullo splendido litorale di San Vincenzo, Deborah Corsi, chef patron del ristorante con il marito Emanuele dal 2001, esprime oggi tutta la sua maturità professionale di chef al femminile, mostrando nei piatti territorio e creatività, scegliendo attentamente sapori e colori, alternando dosata eleganza e forte carattere, nella continua ricerca della valorizzazione degli ingredienti in gioco. Il mare davanti al suo ristorante è chiaramente protagonista nella sua scelta dei prodotti di freschezza assoluta che compongono i suoi piatti, ma Deborah è anche interprete di preparazioni di carni pregiate e delle verdure di stagione che arrivano dall’orto familiare. Il suo amore per l’arte fa sì infine che i suoi dolci golosi diventino veri e propri quadri da guardare e poi gustare per concludere degnamente ogni visita alla Perla del Mare.

20 maggio, h 13.00

MENU

Benvenuto: Palamita “croc” – Deborah Corsi
Antipasto: Panzanella azzurra – Ivano Lovisetto
Primo piatto: Bottoni di canapa alla palamita – Mirko Rossi
Secondo piatto : Palamita al fumo d’alloro – Fabrizio Caponi
Dolce : Campigliese new style – Deborah Corsi
Vini Costa degli Etruschi in abbinamento

Sponsor fiori eduli Azienda Carmazzi – Torre del Lago

*in caso di condizioni meteo non favorevoli, il pranzo si terrà alla Torre

Prenotazione dei biglietti tramite il contact form del sito fino ad esaurimento posti

Costo biglietto € 40,00 a persona

Bambini dai 3 ai 12 anni € 20,00 a persona

Un ringraziamento particolare all’azienda Carmazzi

Per accedere al pranzo della domenica è necessario effettuare la prenotazione compilando il contact form ed eseguire il pagamento dei biglietti tramite bonifico bancario.
A seguito dell’invio del contact form riceverete una mail con le coordinate bancarie per emettere il bonifico e l’importo del pagamento.
A ricevimento del bonifico vi verrà inviata una mail con il biglietto cartaceo da stampare e portare la domenica 20 maggio all’ingresso del pranzo